ZANZARA TIGRE A ROLO

BIOVET offre il servizio di disinfestazione zanzare a Rolo, è inoltre specializzata in disinfestazione da:

Originaria del sud-est asiatico, questa zanzara ha sfruttato i trasporti commerciali umani per diffondersi in molte zone del mondo.

In Italia fa la sua comparsa nel 1990 a Genova, in un deposito di pneumatici usati, importati dagli Stati Uniti.

Da qui si è diffusa praticamente in tutta la penisola, sconfinando e diffondendosi anche in Francia, Spagna e Svizzera (2003) e nei porti delle città europee.

È inserita nell’elenco delle 100 tra le specie invasive più dannose al mondo redatto dallo IUCN/ISSG.

La zanzara tigre è lunga dai 2 ai 10 millimetri. È vistosamente tigrata di bianco e nero. I maschi si contraddistinguono dalle femmine in quanto sono più piccoli di circa il 20%; nonostante ciò possiedono una morfologia molto simile. A differenza di altre specie (come quelle indigene dell’Europa), la zanzara tigre è attiva durante il giorno, e non solamente all’alba o al tramonto.

Le zanzare tigre depongono le uova spesso in piccoli contenitori con piccole quantità di acqua: vasi, sottovasi, fognature otturate, grondaie, recipienti di scarto. Le uova resistono alla siccità e possono sopravvivere finché il contenitore dove sono state deposte non si riempia nuovamente di acqua piovana.

La zanzara tigre ha un limitato raggio d’azione (meno di 200 metri); perciò i luoghi di deposizione delle uova sono vicini a dove si osservano le zanzare.

Sebbene la zanzara tigre sia indigena in zone tropicali e subtropicali, si è adattata con successo anche a regioni più fredde. Nelle zone tropicali calde e umide è attiva tutto l’anno, in regioni più temperate sverna. Le uova delle varietà presenti nelle zone temperate tollerano bene il freddo (temperature sotto zero, neve) di quelle presenti in regioni più calde.

Inoltre, le zanzare tigre adulte possono sopravvivere durante l’inverno in microhabitat adeguati.

Come altre specie, soltanto le femmine di Aedes albopictus hanno bisogno di un pasto di sangue per la produzione delle uova. Nella localizzazione dell’ospite hanno un ruolo importante l’anidride carbonica, le sostanze organiche prodotte dall’ospite e segnali visivi.

Oltre agli uomini, Aedes albopictus punge anche altri mammiferi e uccelli.

Quando ricerca un pasto di sangue la localizzazione dell’ospite è molto perseverante e prudente. La ricerca di un ospite avviene in due momenti. In una prima fase la zanzara mostra un comportamento di ricerca indistinta. Quando poi percepisce l’ospite inizia la fase di approccio mirato. Spesso interrompe il pasto di sangue prima di aver ingerito la quantità necessaria allo sviluppo delle uova. Perciò le zanzare tigre pungono vari ospiti durante il ciclo della produzione delle uova. Poiché pungono ospiti di specie diverse sono particolarmente atte a trasmettere malattie da una specie all’altra (febbre dengue, Chikungunya ecc ). La quantità di sangue succhiata con ogni puntura dipende dalla grandezza della zanzara, ma di solito è di circa 2 microlitri.

Bio.vet  risolve l’infestazione del tuo giardino dalle zanzare tigre in modo sicuro, rapido ed economico.

Bio.vet svolge attività anche nelle città di Piacenza, Parma, Reggio Emilia e relative province:

Disininfestazioni zanzare a Piacenza

Disininfestazioni zanzare a Parma

Disininfestazioni zanzare a Reggio Emilia